Xev Yoyo, 3 minuti per sostituire la batteria

Il quadriciclo elettrico Xev Yoyo, vuole “rivoluzionare la mobilità urbana”, il manager della casa ha sottolineato “l’alta qualità costruttiva” e diverse innovazioni. Secondo il fondatore di Campello Motors e presidente della Xev, Andrea Campello, il quadriciclo Yoyo “è un prodotto innovativo ad alta tecnologia, pensato in Italia da un team internazionale per eliminare gli aspetti negativi delle vetture elettriche, e l’ansia da autonomia, visto che Yoyo percorre fino a 150 chilometri e, soprattutto, si ricarica facilmente”.

Per la ricarica, in alternativa al “pieno” da una normale presa nel box, che richiede tre ore, la Xev ha brevettato un sistema di battery swapping esclusivo, simile a quello utilizzato per gli scooter. In sostanza, si può sostituire la batteria in meno di tre minuti, “grazie a una rete distributiva che stiamo mettendo in piedi, mentre nelle grandi città ci sarà anche un servizio a domicilio attivo 24 ore e senza bisogno della presenza del proprietario”, spiega il manager.

Oltre al battery swapping, con la app si potrà gestire il quadriciclo a distanza: dall’avvio dell’aria condizionata all’apertura dei finestrini al controllo del livello di batteria o alla sua ubicazione.

Oltre al battery swapping, l’altra grande innovazione per questo modello, in arrivo a breve, è l’alta possibilità di personalizzazione di carrozzeria ed interni, grazie a un sistema di stampa in 3D.

Il cuore dello Yoyo, lungo 2.530 mm, largo 1.500 mm e alto 1.560 mm, è rappresentato da un motore elettrico sincrono a magneti permanenti con una potenza omologata di 7,5 kW e massima di 15 kW, con batteria a celle prismatiche a litio ferro fosfato LiFePO4 ignifughe da 10,3 kWh. La batteria si carica con una presa standard europea Schuko, domestica, o con la standard di Tipo 2 (connettore IEC 62196) alle colonnine.

Si fa il pieno a casa con 0,80 centesimi, si spendono non più di 50 euro all’anno per la manutenzione, e l’assicurazione annuale, grazie a un accordo fatto con Reale Mutua Assicurazioni, costa solamente 200 euro”, commenta Campello. Per le aziende, la Xev sta preparando anche una versione omologata autocarro

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *